GoPro e rivali. Il prezzo fa davvero la differenza?

Dici action cam e pensi GoPro.
Dici sport estremi e pensi alle action cam.
Il prodotto tecnologico di casa californiana è ormai parte integrante del setup degli amanti dei video.
Un nome, quello delle cosiddette “telecamere d’azione”, che ha letteralmente rivoluzionato il mondo del videomaking. Chiunque preferirebbe i prodotti di casa GoPro alle numerose imitazioni presenti sul mercato.
Tuttavia, vale veramente la pena affidarsi al brand di action cam più famose al mondo?

Se siete alla ricerca di un’action cam di qualità e volete magari trovare un giusto compromesso tra prestazioni e costo, sarete sicuramente propensi a dirigervi sul mondo delle americane GoPro.
La vostra attenzione, tuttavia, potrebbe essere deviata dalle numerose “rivali”, brand sicuramente meno conosciuti o, per l’appunto, meno sponsorizzati e, di conseguenza, posti in secondo piano rispetto al fin troppo famigerato fenomeno GoPro.
Nilox, Sony, Xiaomi, Polaroid, SjCam, giusto per citarne alcune; telecamere secondarie a GoPro soltanto per fama ma non per reputazione.
Se credete che per trovare la vera qualità bisogni spendere molto, allora vi sbagliate di grosso. Basta infatti indirizzarvi su una fascia di prezzo medio-bassa per incappare nelle numerose soluzioni alle fin troppo costose videocamere GoPro.

GoPro Hero 3 Silver
GoPro Hero 3 Silver
Sj5000+
Sj5000+

Abbiamo testato, a questo proposito, GoPro Hero 3 Silver e Sj5000+, top di gamma delle rispettive case produttrici, action cam si equivalgono in primo luogo per quanto riguarda dimensioni e forme; l’estetica della prima è limitata al colore grigio, quella della seconda varia dal bianco, rosso, nero, blu, giallo al grigio. Un primo elemento a favore della SJ ma certamente poco rilevante nel complesso della nostra comparazione. Entrambe le videocamere presentano schermo LCD per controllo diretto delle impostazioni e visione della ripresa; mentre quello della GoPro è touch, quello della SJ non lo è. L’elemento economico favorisce certamente la SJ, lanciata sul mercato a circa 100/130€ in meno rispetto alla rivale californiana. SJ costruisce molto bene le sue videocamere. Il case della Sj5000+, molto simile per design e qualità a quello della rivale americana, garantisce alla videocamera di lavorare sott’acqua fino ad un massimo di 30 metri.
L’Sj registra in HD con risoluzione massima di 1080p 30fps (frame rate) ed un grandangolo di 170 gradi; il sensore, sviluppato appositamente dalla Panasonic, consta di 14 megapixel, a differenza di quello della GoPro, sviluppato e basato su appena 11 megapixel. Sj e GoPro scattano foto e registrano video di altissima qualità; tuttavia, la prima pecca quando utilizzata in condizioni di controsole. La batteria della Sj ha una durata massima di 90 minuti; elemento, questo, di certo non a favore della videocamera. Una lunga sessione di riprese potrebbe durare non oltre i 40 minuti, con considerevole occupazione di memoria. È richiesta una scheda di archiviazione SD, stessa per la GoPro, acquistabile separatamente. L’Sj include, come GoPro, funzione di Time-Lapse, Photo Burst, Slow Motion ed uno zoom di 6x. Altro fattore importante è il controllo remoto tramite Wi-Fi.
L’applicazione GoPro, scaricabile su tutti i dispositivi iOS, Windows e Android, è semplicemente fantastica e intuitiva: una schermata “home” nella quale si riconoscono diverse voci, prima fra tutte “connect your camera”, per l’appunto il primo passo grazie al quale connettere la propria GoPro (Hero 3 Silver e altre) al proprio dispositivo tablet o smartphone; una seconda permette di acquisire e visionare filmati sul proprio smartphone mentre una terza di lavorarli grazie ad una semplice interfaccia di videomaking di dimensioni ridotte. Software e applicazione costituiscono elementi a favore della prodotto californiano. L’Sj, invece, pecca molto su questo punto: l’applicazione è mal progettata e da spesso problemi di connessione. GoPro Hero 3 (e superiori) presenta inoltre jack da 3.5mm per uscita microfono esterno, cavo USB e HDMI (presente anche nella dotazione della Sj). Diversamente dalla rivale, GoPro Hero 3 garantisce ottime foto anche in condizioni di scarsa visibilità grazie al formato 3840×2880 pixel. La batteria, invece, presenta una durata minima di 2 ore di registrazione, di mezz’ora superiore rispetto a quella dell’Sj.

In conclusione, bisogna capire ciò che si vuole avere, se ottime prestazioni o qualità pressoché accettabile ad un prezzo abbordabile. Sj stravince certamente sul piano economico; la stessa videocamera e i diversi supporti vengono venduti a prezzi molto più bassi rispetto a quelli firmati GoPro; GoPro vince invece per prestazioni. Sj è sempre una rivale, non è una GoPro, non godrà mai della stessa fama e reputazione della creatura di casa californiana ma, se adeguatamente adoperata, potrebbe rivelarsi una gran bella macchina.
For more, Instagram Profile: frazzass

Condividi
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEDmagazine