“Mal Leggo”, al Maker Faire di Roma il nuovo progetto sul mondo della dislessia

Parlare di dislessia è avvicinare un tema caro a noi di Led, esplorato e raccontato per mesi dalla rubrica “Dislessia e altre doti“, pensata e curata  da un tipo in gamba e pieno di entusiasmo come Roberto Trombetta, giovane grafico e web designer che tanto ha contribuito alla crescita di questa testata. Dopo la realizzazione di un magnifico lavoro multimediale    dedicate al mondo della dislessia e presentato su Led con le immagini della nostra collaboratrice, redattrice e fotografa e  Luisa Ingravalle, le storie di dislessia hanno dato vita all’esperienza del progetto  Mal Leggo che ha già guadagnato l’apprezzamento di un vasto pubblico e l’accesso alla fase finale di Maker Faire, la manifestazione organizzata dalla Camera di Commercio di Roma dal 12 fino a domenica 14 ottobre negli spazi della Fiera di Roma. L’opportunità per conoscere da vicino l’idea social che si propone di finanziare  – con un bando regionale di Lazio Innova – le migliori start-up ed esperienze innovative del Lazio.  Il legame fra Roberto e Luisa non è solo un sodalizio personale di vita (in quanti c’erano già arrivati?)  ma anche una profonda intesa di idee e voglia di fare. Meglio ancor se insieme ad altri amici talentuosi video-maker o disegnatori del fumetto. Mal Leggo si propone di  rappresentare il mondo della dislessia, con i problemi di chi vive  il disagio e la realtá  di migliaia di famiglie che si rapportato con una società troppo spesso impreparata e inadeguata che finisce col penalizzare personalità e talenti cui la natura riserva, a ben guardare, ‘altre’ doti e nuove capacità."Mal Leggo", al Maker Faire di Roma il grande progetto sul mondo della dislessia 1
Torneremo naturalmente a raccontare l’esperienza che in questi giorni vivono al Maker Faire i giovani che si confrontano in una gara impostata sul livello di gradimento espresso a suon di ‘like’ per i migliori progetti a sfondo sociale e culturale nel mondo dell’innovazione e delle buone prassi da applicare alle attività produttive e alle idee solidali.

Insomma, forza alla diffusione e condivisione massima su Facebook e tra i nostri contatti social:  per far crescere (volendo, a dismisura! ) il gradimento del pubblico e  i “mi piace” che a fine serata di domenica faranno la differenza.
Con Led in prima fila a battere le mani ai protagonisti e a guadagnare un prezioso ‘click’ in più. Ma l’idea, a pensarci bene, ha già vinto,  innovativa e senza uguali in Italia per afffermare in concreto il valore insostituibile di una  società impara a crescere e   migliorarsi, valorizzando il talento di ciascuno.

Fino a domenica 14 ottobre, https://www.facebook.com/…/a.19271033873…/1927103784038089/…

Condividi
News Reporter

LEDmagazine