WEBINAR PER TRIBUTARISTI PENALISTI dal Centro Studi e COA di Salerno – 10 giugno 2021 dalle 15,30

E’ presente sul sito dell’Ordine Commercialisti e Esperti Contabili di Salerno (www.commercialistisalerno.it) il LINK per partecipare al nuovo appuntamento con il webinar del Centro Studi di diritto penale tributario. Per avvocati e specialisti del mondo finanziario l’appuntamento – come sempre – non manca di coinvolgere e interessare da vicino anche  i consulenti d’impresa e i cultori della materia. Molti gli ‘attori’ che si ritrovano – nella stessa giornata in cui lanciamo queste note   – intorno al tema della rilevanza penale degli illeciti tributari, tanto sono vaste e complesse le dinamiche intorno al contenzioso tributario e, ancor più, ai profili  di ordine penalistico che questo assume. Bozza automatica 18L’organizzazione dell’evento è ancora una volta, dopo la fortunata prova  dell’aprile scorso, a cura del Gruppo campano  del Centro Studi  e della sua coordinatrice Avv. Rosa Maria Landi del foro di Salerno. Sotto la guida di Landi e la convinta sinergia con il COA salernitano,  sta provenendo  dai territori meridionali e dalla grande tradizione di quella scuola giuridica la miglior prova di una rinnovata vitalità e capacità propositiva proprio in concomitanza con i periodi più difficili della crisi pandemica. Dunque anche per l’assise di questo 10 Giugno – con il titolo “La rilevanza penale degli illeciti tributari”, Commercialisti e Avvocati del distretto di Salerno tornano a cooperare nell’impostazione di contenuti tutti da esplorare e ri-confrontare alla luce della storia recente della materia tributaria, delle riforme che ha vissuto e che l’attendono. E’ la migliore testimonianza di una forte esigenza di sentire sviluppati i temi e risolte le maggiori domande che quotidianamente occupano proprio i professionisti e specialisti del settore, non meno che gli operatori provenienti dagli ambiti produttivi della società civile.

Su queste linee, con  l’elevata esperienza professionale e di ricerca accademica di cui è da sempre portatore il Centro fondato dall’Avv. Ivo Caraccioli, si muove anche  il secondo evento di matrice campana da alcuni mesi a questa parte. Pure si conferma la tradizionale impostazione del Centro studi,  che richiama sull’intero territorio nazionale e in tutte le occasioni di analisi e studio, l’apporto di voci e   professionalità di tutte le  altre aree e distretti. A cominciare dal piemontese  Prof. Giuseppe Galla, rigoroso e attento  presidente del Comitato Scientifico del Centro Studi, consulente  e docente universitario di vasta esperienza e grande storia a fianco delle massime istituzioni giuridiche che hanno fin qui determinato l’evolversi della materia tributaria. Altrettanto valga per tutti gli altri relatori dell’assise, quale il Magistrato della  Procura Generale presso la Corte di Cassazione dott. Vincenzo Senatore cui è affidata  la  disamina dei profili fra il tributario e le procedure fallimentari, alla luce del codice della crisi d’impresa  .  Ancora dal COA di Salerno si annunciano interessantissimi analisi da parte degli Avv. Saverio Maria Accarino (problematiche anche di coordinamento tra l’attività di  difesa tributaria in ambito civile in raffronto ai profili della difesa in penale), dell’avv. Giulio Antonio Bonadio, consigliere del Centro Studi e Presidente del Comitato Scientifico (ad illustrare i riflessi dei provvedimenti di sequestro e confisca operati dall’Autorità a carico di società, amministratori e consulenti) fino al Dott. Vincenzo De Filippis, Commercialista di Salerno che fornirà la visuale del consulente in riferimento alle compensazioni fiscali

Completano immancabilmente  il quadro – a fianco dell’Avv. Mario Garavoglia presidente del Centro di Diritto Penale Tributario –  le presenze dei presidenti degli Ordini professionali protagonisti, quello degli avvocati di Salerno, Avv.Silverio Sica, e il Dott. Salvatore Giordano per i Commercialisti ed Esperti Contabili del capoluogo campano. In occasioni di tale rilievo e anche delicatezza delle tematiche da affrontare, con la figura di   coordinamento della già citata avv. Landi quale ‘padrone di casa’ e moderatrice dei lavori,  chiama in causa l’essenziale ruolo di coesione di un gruppo di lavoro capace di garantire  ritmo e  godibilità dell’evento nel suo complesso: ‘squadra che vince non si cambia’ (perfino parafrasando il  calcio,  alla vigilia del campionato europeo)!

 

News Reporter