ADRITALIA, rivista della Mediazione per l’Avvocatura che cresce.

E’ appena uscito in rete, disponibile e riproducibile anche da questa nostra pagina, l’ultimo numero di una delle riviste giuridiche specializzate  fra le più prestigiose del panorama italiano.ADRITALIA, rivista della Mediazione per l'Avvocatura che cresce. adritalia01-anno6

ADRITALIA, lasciatecelo dire, ripercorre la migliore tradizione della stampa giuridica specializzata, proponendo – al meglio anche di una sobria veste grafica – contenuti approfonditi per addetti ai lavori. Lavoro che è, in questo caso, la Mediazione e il mondo   della c.d. Giustizia Alternativa. E’  oggi questa consolidata realtà di diritto e prassi a farsi  risposta (e potenziale soluzione) alle irrisolte carenze che ancora affliggono e rallentano i tempi della   giustizia ordinaria nel nostro Paese.

Il numero appena pubblicato, il primo dell’anno 6, è forte di un perfetto e chiarissimo intervento dell’avv. Pasquale Lattari, firma di prestigio e collaboratore   del nostro giornale, che interviene sul tema della messa alla prova e la  mediazione penale per adulti. Ma ci piace ancor più segnalare una figura nuova e di prima grandezza nel panorama scientifico più vivino agli operatori del diritto e della mediazione in particolare. L’articolo  del dott. Alfonso Umberto Calabrese porta la voce di quella che non esiteremo a indicare come la massima riconosciuta Autorità in fatto di Mediazione, Formatore egli stesso e attualmente vicepresidente del Corecom dell’Emilia Romagna.

La rivista è scaricabile per fruizione gratuita e disponibile agli avvocati ben consapevoli di quanto sia importante la vitalità dell’editoria giuridica e di come la Comunicazione sia pilastro   e sostanza per  la cultura giuridica di un professionista e di  un Paese moderno. Editori giovani e intraprendenti (oltre a Primiceri, abbiamo spesso ospitato su LED   esperienze e proposte   di un’altrettanto vitale Key Editore), offrono spunti e ricerca costante, quello di ADRITALIA ne è l’ultimo esempio.

Chi ci segue conosce bene l’ispirazione rigorosa e appassionata con cui LED ritiene debba ‘farsi’ Comunicazione, ancor più quando questa si chiama alla vera e propria divulgazione, al servizio di categorie professionali che a livello locale e fuori dai più ampi scenari nazionali, restano isolate in se stesse, prive di confronto e vero scambio sui temi più concreti e vivi della realtà forense.
Il  richiamo ad una rivista come ADRITALIA ci sembra un contributo tangibile in questa direzione, dedicato a tutti i Colleghi Avvocati che conosceranno e sfoglieranno il nuovo numero   anche grazie al magazine  che accende la ‘spia’ e richiama attenzione sul mondo  delle avvocature: ché la crisi che attanaglia la libera professione non si traduca anche in una deplorevole crisi culturale!

aerre

Condividi
News Reporter

LEDmagazine