ERRATA CORRIGE. La morte dell’alpinista Daniele Nardi: già nel 2008 sfidò la montagna del suo destino

Doverosa rettifica per l’articolo apparso stamane in ricordo della morte dell’alpinista setino Daniele Nardi, morto con l’inglese Tom Ballard nel tragico tentativo di raggiungere la vetta del Nanga Parbat sulla catena dell’Himalaya.

Ancora ringraziamo il regista Renato Chiocca che ci ha offerto il suo ricordo e il cui documentario dal titolo “Nanga Parbat – La montagna nuda”  non è datato 2013, come erroneamente indicato nell’articolo, ma risale al 2008, anno   che già  vide Daniele a confronto con la   montagna del suo destino.

Ci scusiamo con l’Autore e i tanti lettori che in poche ore hanno già fatto registrare tantissime visualizzazioni del pezzo anche sulla nostra pagina Facebook. Con l’occasione li invitiamo a tornare su quel lavoro, o magari a ‘recuperarla’ per la prima volta. Oggi più che mai – con la tristezza nel cuore di tutti – rende forse l’omaggio più bello al ricordo di Daniele – e Tom Ballard con lui – e al coraggio dell’ultima sfida  per conquistare all’uomo nuovi momenti di grandezza.

aerre

Condividi
News Reporter

LEDmagazine